Annunziante il Regno di Geova
Annunziante il Regno di Geova
Venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, come in cielo cosi in terra.
Questo è il sito ufficiale dell' Associazione Internazionale Testimoni di Geova

Archivio argomenti

 
USO SAGGIO DEL TEMPO
 
Geova Dio può fermare il tempo, come fece ai tempi di Giosuè, quando il sole si fermò. Può farlo tornare indietro, come fece ai tempi di Ezechia quando fece tornare indietro l’ombra della meridiana. Ma noi non possiamo fermarlo nella nostra vita. Non possiamo fermare il tempo per viverlo di nuovo se lo abbiamo sprecato. Non esiste una seconda possibilità per i cristiani di usare il tempo consacrato. I cristiani non possono prolungare il loro servizio prolungando il loro tempo. Gesù disse: “Chi di voi, essendo ansioso, può prolungare la sua vita per un momento?” (Matteo 6:27, Diaglott). “Quindi non dire: Sarò più attivo il mese prossimo o l’anno prossimo.” Non c’è garanzia che allora sarai ancora qui. Non giocare con il tempo che potreste non avere. E anche se ce l’hai, non giocare con il tempo che non è tuo, ma che hai dedicato a Dio. Dagli ora tutto il tempo consacrato, senza trattenere una tassa eccessiva per il tuo piacere.

Perché alcuni che hanno dedicato il loro tempo a Dio non lo usano per predicare il Vangelo? Sono troppo giovani? Samuele iniziò a servire Geova Dio al tempio a tempo pieno subito dopo lo svezzamento. Troppo vecchio? L’apostolo Giovanni deve aver avuto quasi 100 anni quando finì di scrivere la sua parte della Bibbia intorno al 99 d.C. Troppo malato? Il fedele Giobbe, un uomo integro, servì Dio mentre era afflitto dalla disgustosa malattia della lebbra nera. C’è qualcuno dei cristiani consacrati di oggi più giovane di quanto lo fosse il piccolo Samuele quando iniziò il servizio al tempio? O più vecchio di cento anni? O colpito da una malattia più terribile della lebbra nera?

Altri possono dire che non si esprimono abbastanza bene. Anche Mosè una volta la pensava così, ma quanto fosse sbagliata la sua opinione è dimostrato da alcuni discorsi registrati che fece agli israeliti durante il suo periodo nel deserto. Probabilmente siamo timidi o spaventati dalla possibilità di parlare in pubblico. Anche il profeta Geremia aveva tali opinioni sbagliate, ma fu istruito da Geova a non temere le facce dei suoi avversari ed è stato assicurato che Geova Dio gli avrebbe messo nella  bocca le sue parole. (Geremia 1:4-9, 17). La registrazione del suo servizio è una testimonianza eloquente che Geova Dio ha adempiuto la Sua promessa al profeta. Qualcuno dei cristiani consacrati teme di non essere in grado di rispondere alle domande? Lo studio diligente può dargli l’opportunità di applicare le parole del Salmo 119:98, 100: “I tuoi comandamenti mi rendono più saggio dei miei nemici [...] ne so più di questi sapienti, perché faccio i tuoi comandamenti!” - Moffatt.

Ai tempi di Gesù alcuni erano troppo occupati per servire Geova Dio e seguire le orme di Cristo. Proprio come alcuni di quei contestatari, i cristiani d’oggi hanno una nuova fattoria, nuovi buoi, o hanno preso moglie e a causa del tempo consumato con queste cose dicono di non avere tempo per il nuovo mondo? La Bibbia classifica questi litiganti come alcuni che cercano ragioni. Se si può trovare il tempo per leggere un giornale, per fare la spesa, per il cibo di passaggio, per le visite, per la radio, per la televisione e per altre attività, sicuramente si troverebbe anche del tempo per il servizio di Geova Dio. I cristiani non devono cercare ragioni. La loro ricerca e la guerra con la coscienza li stanca più di quanto farebbero un opera di predicazione del vangelo.

Una soluzione è organizzare il proprio tempo. Geova Dio organizza il Suo tempo. Egli ha delimitato il tempo dei giorni della creazione in 7.000 anni ciascuno, ha fissato le stagioni, ha fissato i sette “tempi dei pagani” e il tempo stabilito per la fine del mondo. Egli ci insegna che è un tempo per piantare e per raccogliere, per uccidere e per guarire, per piangere e per ridere, per piangere e per giocare, per parlare e per tacere, per amare e per odiare, per la guerra e per la pace. “Per ogni cosa c’è una stagione, e un tempo per ogni scopo sotto il cielo”, dice la Parola di Geova Dio. Il Creatore Onnipotente ha un tempo infinito e tuttavia lo amministra, e nessuno gli fa violare le sue cose stabilite. “Guai a coloro che trascinano l’iniquità dietro di loro ... e dicono: “Che [Dio] si affretti, che faccia presto la sua opera, che noi la vediamo!” (Isaia 5:18, 19). Egli non rimane indietro, né affretta l’opera strana o l’atto inaudito solo per convincere gli schernitori del mondo. Quando facciamo un orario di tempo per il servizio, non dobbiamo violarlo per compiacere al mondo, o ad altri testimoni, o a noi stessi.

Le scritture dicono che i padroni della terra danno ai cani gli avanzi della loro tavola. Eppure alcuni disattenti che si sono consacrati a Dio non danno al Signore e al loro Padrone nemmeno qualche briciola dalla tavola del loro tempo. Consumano avidamente tutto per se stessi e non ne rimane un po’ per Dio, anche se tutto il loro tempo è consacrato a Lui. Non mantengono i loro voti e ci ricordano le nuvole e i venti vuoti di cui si parla in Proverbi 25:14: “Come le nuvole e i venti che non portano pioggia, così è colui che promette ciò che non dà mai!” - Moffatt.

Ma un budget, fedelmente rispettato, assicurerà per i cristiani un uso saggio del loro tempo consacrato. Questo renderà un cristiano sempre fruttuoso. Proprio come si tagliano i rami che non sono utili, affinché gli alberi abbiano abbastanza forza per portare frutti sui rami buoni rimasti, allo stesso modo i cristiani possono tagliare via dal loro tempo ciò che non è utile o essenziale, in modo che ne rimanga abbastanza per un’attività sostenuta e fruttuosa nella predicazione del Regno. Come gli alberi di Apocalisse 22 che crescono presso il fiume della vita, il cristiano può portare frutti mensili durante tutto l’anno riscattando il tempo, comprandolo a costo di cose non essenziali, tagliando le perdite di tempo.

L’annunciatore del vangelo del Regno deve stare attento perché qualcun altro vuole organizzare il suo tempo, cioè Satana il Diavolo. Egli organizzerà il tuo tempo per lui se tu non riesci a organizzare il tuo tempo per Geova. In realtà, Satana ha già fatto questa cosa in modo sottile se non si riesce ad assegnare del tempo per il servizio sul campo. Ricordate come il faraone d’Egitto organizzò il tempo dei prigionieri israeliti così tanto che essi non avevano tempo per adorare Geova Dio? “Hanno messo dei sorveglianti su di loro per caricarli di fardelli.” E loro costruirono per Faraone le città di tesori... [Faraone disse] Sono pigri, perciò gridano: “Vogliamo andare, vogliamo offrire sacrifici al nostro Dio!” Date loro più lavoro.” (Esodo 1:11; 5:8, 9). Così il Faraone tenne gli Israeliti prigionieri con un lavoro massacrante e li privò del tempo che avrebbero usato per adorare Geova Dio. Oggi, Satana ruberà il tempo consacrato dei cristiani per allontanarli da Dio, se può. Egli ruberà astutamente il tempo in mille modi sottili se il cristiano non ha un programma che mostra il suo tempo con segni, tipo “accesso vietato”  “Satana, stai lontano!”, “Giù le mani dal tempo consacrato!”

Nei Proverbi 18:9, secondo la traduzione di Moffatt, dice: “Un uomo pigro al lavoro è cattivo come un prodigo.” Non essere pigro. Non essere pigro, non sprecare il tuo tempo consacrato. Lascia che lo spreco di tempo sia una cosa del passato, come è anche specificato in 1 Pietro 4:2, 3: “Vivete il tempo che rimane secondo la volontà di Dio. Perché c’è abbastanza tempo sprecato per aver compiuto la volontà delle nazioni.” (Rotherham) Colossesi 4:5, secondo Weymouth, dice: “Comportatevi saggiamente in relazione col mondo esterno, sfruttando al massimo le opportunità.” Questo è un avvertimento ai cristiani di non permettere che i rapporti con il mondo esterno monopolizzino il loro tempo, ma di approfittare delle opportunità di servizio e legare il loro tempo disponibile in un programma. Legalo strettamente in modo che i suoi fili non vengano rotti da te o da altri. Il tempo che rimane fino all’Armaghedon deve essere vissuto secondo la volontà di Dio, in modo che non si esaurisca. La Bibbia ci dice che Giacobbe servì per Rachele per sette anni e gli sembrarono solo pochi giorni, tanto era cara a lui. A causa dell’amore che i cristiani hanno per Dio, sette anni o due o tre volte sette anni sembreranno solo una serie di giorni piacevoli che passano velocemente.

Questo vecchio mondo è stato pesato e trovato leggero. I suoi giorni sono contati. Anche le sue ore sono contate, poiché Gesù ha detto che Geova Dio in cielo conosce l’ora in cui verrà la fine del mondo. Così le ore dei cristiani per il servizio di predicazione del vangelo sono contate con esso. Il Diavolo sa che gli resta poco tempo a disposizione  e ha abbastanza mente per usare il tempo che ha come un leone ruggente nel tentativo disperato di dimostrare il suo lato nella sfida. (Apocalisse 12:12; 1 Pietro 5:8). Sicuramente i cristiani devono avere lo stesso senso del tempo di Satana nell’usarlo per il loro scopo consacrato, rendendosi conto che il tempo per la predicazione è breve e che devono usare il loro tempo con la stessa dedizione per il bene così come il Diavolo lo usa per la cattiveria.

Non farti ingannare. Non aspettare che Dio fermi il sole mentre tu ti stai divertendo o che lo faccia tornare indietro per poter vivere il tuo tempo perduto. Usa il tempo ora. Prendilo, strappalo violentemente dal mondo di Satana, strappalo dal tuo egoismo se necessario, legalo, gestiscilo, usa saggiamente il tempo che hai dedicato a Dio. E quando non ci sarà più tempo per l’opera di predicazione del vangelo e scatterà la fatidica ora dell’Armaghedon, i cristiani zelanti saranno tenuti in vita e riceveranno le benedizioni nel nuovo mondo infinito di Geova Dio.