Annunziante il Regno di Geova
Annunziante il Regno di Geova
Venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, come in cielo cosi in terra.
Questo è il sito ufficiale dell' Associazione Internazionale Testimoni di Geova

Archivio argomenti

 
Perché 1914?
 
    L’ultimo secolo della storia umana è stato segnato da eventi speciali, e in modo particolare il periodo dal 1914 in poi. Le circostanze hanno dimostrato che quei tempi erano molto particolari. Questi eventi hanno cambiato la storia dell’Universo e da allora sono avvenuti sulla Terra tante difficoltà e delle sofferenze: terribili guerre, carestie ed epidemie, terremoti e disastri naturali, la persecuzione dei cristiani, il degrado della società umana. Il carattere distintivo di quei tempi era ed è tuttora di particolare importanza per l’intera umanità.

    Perché 1914?

    “La fine di tutti i regni nel 1914” - Questo era il toccante titolo di un articolo pubblicato su i Testimoni di Geova in una rivista statunitense, nel suo numero del 30 agosto 1914.
    Dal 1874, un gruppo di persone negli Stati Uniti annunciavano un evento cruciale che avrebbe segnato la storia del umanità. Un articolo pubblicato su una rivista del tempo negli Stati Uniti parlava di questo gruppo di viaggiatori evangelisti che hanno delle strane credenze, che attraversano il paese in lungo e in largo dicendo il messaggio: “Il regno di Dio è vicino.” Essi proclamavano un evento che sarebbe accaduto dopo esattamente 40 anni.
    Anche se soltanto alcune persone hanno tenuto conto dello strano messaggio, l’anno 1914 e stato un anno davvero cruciale! E stato l’anno dei cambiamenti radicali sia nel cielo che sulla terra, cambiamenti che hanno compiuto una delle profezie più importanti della Bibbia: l’istituzione del regno di Dio nel cielo per mezzo di suo Figlio Gesù Cristo come Re.

    Scrittori, sociologi e scienziati hanno riconosciuto che non e mai esistito un anno come 1914:
    Uno dei creatori della bomba atomica, ha detto: “Non abbiamo più un mondo tranquillo dal 1914” - Harold Clayton Urey. Un professore di storia dalla Columbia University ha scritto: “L’anno 1914 è davvero il punto di svolta del nostro tempo, molto più di quanto fosse Hiroshima. Qualunque sia il futuro, l’anno 1914 è stato l’anno della prima guerra mondiale, che ci ha portato nel bel mezzo di un’epoca di transizione confusa che forgia.” - Rene Albrecht-Carrie scrive sul mensile scientifico.
    Su questo punto di vista ha concordato anche un giornalista che ha voluto mettere a confronto le due guerre mondiali: “La guerra ha portato ad un grande cambiamento nella storia. Ha chiuso un lungo periodo di pace e ha iniziato una nuova era di violenza, in cui la seconda guerra mondiale è solo un altro episodio. Dal 1914 il mondo e stato caratterizzato di anarchia internazionale ... La prima guerra mondiale è stato il culmine della storia moderna “- Hugh Trevor-Roper Redwald
    Un altro osservatore competente ha detto: “Nel 1914 la gente camminava a piccoli passi durante la notte, dall’epoca del oro, nell’era vulcanica, segnato da guerre sanguinose” – Il giornale di Pittsburgh Sun-Telegraph, 1 Ago 1954
    E Bertrand Russell autore britannico osservava: “Dal 1914, il mondo si è ubriacato con un sorso di disastro” In generale, poche persone al di fuori dei Testimoni di Geova riconoscono che gli eventi riguardanti l’anno 1914 sono stati profetizzati migliaia di anni fa nella Parola di Dio. Anche se nella Bibbia non troviamo scritto in cifre - 1914 - questo non significa che quegli eventi riguardo l’istituzione del regno di Dio nel cielo non siano successe da allora. Anche della prima venuta di Gesù Cristo sta scritto nella Bibbia, ed essa non ha offerto la prova del l’anno esatto, ma ha lasciato dei segni che descriveva il suo arrivo come rappresentante di Geova Dio sulla terra. E ancora: “Come possiamo sapere che il 1914 è l’anno della fondazione del Regno di Dio nel Cielo?”, “Perché Gesù Cristo nel 1914 divenne re?”, “Perché nel 1914 si può parlare della seconda presenza di Gesù Cristo?”, ”Perché dal 1914 sono successe queste cose” e non in un altr’ anno?

    Perché 1914?

    Per rispondere a queste domande abbiamo scelto di iniziare con le parole di Gesù quando Egli fu domandato dai suoi discepoli: “Dicci, quando avverranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell’età presente?” Citato che si può trovare nel capitolo 24 del Vangelo di Matteo o nel capitolo 21 del Vangelo di Luca.
    Nella sua risposta alla domanda dei discepoli, Gesù descrive alcuni segni che avverranno sulla terra come la prova che l’istituzione del regno di Dio sarà un fatto compiuto in quei tempi. Gli eventi descritti nelle parole di Gesù dovevano avvenire durante il breve periodo conosciuto come “la fine di questo sistema di cose.” Mai nella storia sono accadute tutte queste cose nello stesso tempo per comporre un segno ampio come è stato nel periodo che iniziò dal 1914. Secondo le risposte che Gesù ha dato ai suoi discepoli nel capitolo 24 del Vangelo di Matteo troviamo le prove e i segni visibili che accompagnano la presenza di Gesù Cristo come Re e quindi si possono facilmente individuare nel tempo.

    Guerre

    “Voi udrete parlare di guerre e di rumori di guerre; guardate di non turbarvi, infatti bisogna che questo avvenga, ma non sarà ancora la fine. Perché insorgerà nazione contro nazione e regno contro regno; ci saranno carestie e terremoti in vari luoghi.” - Matteo 24:6,7
    Tutto è iniziato nell’estate del 1914. La scintilla della guerra scoppiò in modo imprevisto, e gli eventi si sono svolti in tempo molto breve. Il 28 luglio 1914, dopo l’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando d’Austria da uno studente serbo, l’Austria dichiarò guerra alla Serbia. Le nazioni potenti di quel tempo, la Germania, la Russia, la Francia, la Gran Bretagna hanno cercato di mediare il conflitto, ma tutti i loro sforzi hanno degenerato in una guerra mondiale. Il 4 agosto la Gran Bretagna dichiarò guerra alla Germania. In effetti, il mondo intero è impazzito dal 28 luglio e 4 agosto 1914, nel lancio della più sanguinosa guerra della storia Terrena fino a quel momento - la prima guerra mondiale.
    Forse qualcuno dirà: e allora? Nella storia umana sono state molte guerre. Tuttavia nessun’ altra guerra del passato non ha mai irreggimentato un numero così grande di paesi in un confronto - più di 54 paesi partecipanti. E le conseguenze della guerra sono state terribili: 16.5 milioni di morti e 21 milioni di feriti. Il bilancio delle vittime è pari a quasi il 2% della popolazione mondiale a quel tempo. Ulteriormente, nella seconda guerra mondiale sono stati più di 100 paesi un totale di circa 80 milioni di morti, circa il 4% della popolazione mondiale.
    Proprio come Gesù ha predetto :“Si solleverà popolo contro popolo e regno contro regno” - Matteo 24:7
    Queste parole non erano semplici parole.

    La carestia e le epidemie

    “… ci saranno carestie e terremoti in vari luoghi” - Matteo 24:7
    La prima guerra mondiale ha dato seguito ad una serie di effetti indesiderati. Terribile epidemie hanno colpito tutta la terra: influenza spagnola ha ucciso circa 40 milioni di persone, e altri, come il tifo, la dissenteria, la peste, la malaria. Con il tempo, alcuni virus sono stati intenzionalmente creati per produrre alcune malattie, per il controllo della popolazione, così morirono centinaia di milioni di persone per queste terribili malattie. Anche oggi sentiamo delle molte altre malattie spietati come AIDS, cancro o influenze moderne.
    Gli effetti della prima guerra mondiale si sono fatti sentire in termini di crisi economica, che a sua volta ha affamato decine di migliaia di persone fino a morire di fame. Da allora e fino ai giorni nostri sono stati molti i milioni che hanno patito la fame in alcune parti del mondo, come l’Africa o l’Asia.
    Torniamo per un momento verso le organizzazioni politiche di questo mondo! Nessuno di loro è contento dell’proprio territorio o sfera d’influenza. Ogni loro desiderio è quello di ottenere il controllo sulle persone attraverso qualche sistema governativo. L’unico scopo dei governi in tutto il mondo è quello di controllare le persone, facendoli più dipendenti dallo stato piuttosto che di Dio. Loro vogliono far credere a tutti che tutto ciò che hanno, arriva a loro grazie ad un dittatore, primo ministro, presidente o partito politico. Tutta questa propaganda è solo un piano di governare per irreggimentare gli uomini e per fargli aver fiducia piuttosto in un modello di vita fatto dall’uomo, che confidare in Dio. Lo stato ordina all’agricoltore quanto grano deve coltivare, quanti maiali deve uccidere e seppellire nel terreno, quanto caffè deve bruciare quando gli stock sono troppo elevati per compiacere ai politici o commerciali. Gettano tonnellate di cibo in mare o li distruggono quando i prezzi sono “troppo bassi”.
    Ma, tutto questo c’era anche prima del 1914?

    Disastri naturali

    “Ci saranno carestie e terremoti in vari luoghi;” - Matteo 24:7.
    Il 15 agosto 1950, nel NE del India, Assam, Nepal e Tibet meridionale c’è stato il terremoto più distruttivo, fino ad allora, con una magnitudo di 8,6 sulla scala Richter, “il più grande della generazione presente,” “la più drammatica trasformazione naturale in una regione popolata che il mondo abbia mai conosciuto. “Il terremoto è stato cosi violento che alcuni corsi d’acqua della regione sono scomparsi e altri hanno cambiato rotta. Le alluvioni causate dal’ affluente di Brahmaputra, Subansiri, hanno lasciato in rovina 1.500 villaggi. Sono crollate le montagne circostanti, seppellendo interi villaggi. L’ Everest, la vetta più alta del mondo, è stata semplicemente sollevata ulteriormente di 198 piedi o 60 metri di altitudine!
     Una bomba atomica, come quella della Hiroshima per esempio, equivale a 20k tonnellate di TNT. Il terremoto del Assam del 1950 è pari alla potenza di 1.100.000 bombe atomiche. Si è sentito in un raggio di 11.000 km e le sue repliche sono durate quasi un mese.
    Tuttavia, prima del 1914 non ci sono stati dei terremoti?
    Certo che sono stati, ma le statistiche mostrano che il tasso medio di mortalità annua è stato accelerato dopo il 1914 ... da 4000 morti l’anno ha raggiunto 40.000 nel 1950. La rivista “Scientific American” ha notato una strana azione sul comportamento dei terremoti seguenti alla prima guerra mondiale, precisando quanto segue: “I terremoti maggiori succedono solitamente in gruppo, ciascun periodo di attività seguito da un periodo di riposo. Così, sono stati periodi di terremoti violenti seguiti da decenni di silenzio. Ma periodi di attività divenne progressivamente più brevi e più vicini tra loro dopo il 1914. Dal 1948, il modello è entrato in una nuova fase, con circa un forte terremoto l’anno”. Questo è davvero un altro avvertimento che siamo nei "giorni della fine“.
    Il 26 dicembre 2004, migliaia di turisti si godevano la festa di Natale sulle rive dell’Oceano Indiano. In pochi minuti, tutto si trasformò in un incubo. Un terremoto sottomarino di magnitudo 9 della scala Richter si è verificato al largo della costa del nord dell’isola indonesiana di Sumatra. Lo tsunami provocato dal terremoto ha raggiunto tutto l’Oceano Indiano. Le inondazioni hanno spazzato tutto ciò. Le onde hanno raggiunto anche la costa della Somalia, ad oltre 4.100 chilometri di distanza dall’epicentro. 13 paesi sono stati colpiti, tra cui l’Indonesia e la Thailandia, la peggiore. Più di 200 000 persone sono morte. Altri 500.000 sono stati feriti e cinque milioni sono rimaste senza casa. Molte persone sono morte dopo il ritiro delle acque a causa della dissenteria o malaria. Intere regioni sono state completamente distrutte dalle acque.

    Gesù Cristo, ha descritto anche altri segni visibili che accompagnerà la Sua presenza della 1914 in poi:

    L’indifferenza generale riguardo la Parola di Dio

    “Infatti, come nei giorni prima del diluvio si mangiava e si beveva, si prendeva moglie e si andava a marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e la gente non si accorse di nulla finché venne il diluvio che portò via tutti quanti, così sarà {anche} alla venuta del Figlio dell’uomo.” - Matteo 24:38,39.
    Al giorno d’oggi c’è una sorprendente indifferenza verso gli insegnamenti della bibbia. Se qualche centinaio di anni fa, questo libro è stato considerato il più straordinario del mondo, se qualche centinaio di anni fa, l’invenzione della stampa, le prime parole stampate sulla carta sono state quelle di una Bibbia, se qualche centinaio di anni fa la gente è morta per difendere questo libro ... oggi, è gettata in un angolo o peggio, viene denigrata e sottovalutata dalla maggior parte delle persone.
    Ma non era così nei tempi antichi, quando la Bibbia era di particolare importanza nella vita delle persone.
    Galileo Galilei, il famoso astronomo e fisico, ha detto in una lettera: “La Sacra Scrittura non può mai mentire o di vagare. Le sue verità sono assolute e indiscutibili.”
    Walter Scott, il famoso romanziere inglese, era sul letto di morte quando chiese al suo genero di leggere qualcosa da un libro. Ha chiesto: “Da quale libro?” Il grande poeta che ha scritto molti libri sublimi e letto  intere biblioteche, ha detto: “Esiste un solo libro: La Bibbia”.
    Kant, il più grande filosofo tedesco, ha scritto al suo amico, Stilling, di quale ha sentito che cominciò a leggere la Bibbia: “Fai bene che stai cercando la pace nel Vangelo, perché è la fonte di tutte le verità, come non si può trovare da nessuna parte.”
    E Napoleone I, da cui non ci si aspetterebbe a lodare le Sacre Scritture, disse parlando della Bibbia: “Il Vangelo contiene una virtù segreta, qualcosa che influenza con maggiore potenza, un calore influisce sulla ragione e che penetra il cuore. La Bibbia non è un semplice libro, ma una creatura vivente dotata di una potenza che conquista tutto ciò che le si oppone". Eccola sul tavolo, il libro dei libri, non mi stanco di leggerla ogni giorno e con grande piacere.”
    Anche se queste persone famose e altri come Goethe, Newton, Faraday, Charles Dickens hanno trovato questo libro una grande fonte di saggezza, giustizia e amore divino, i cosiddetti “scienziati” dei nostri giorni insieme alle masse delle persone rifiutano di prendere in considerazione l’inestimabile valore, e cosi facendo disonorano il suo scrittore, nostro Creatore.

    La predicazione a livello mondiale della buona notizia del Regno di Dio

    “E questo vangelo del regno sarà predicato in tutto il mondo, affinché ne sia resa testimonianza a tutte le genti; allora verrà la fine.”  - Matteo 24:14.
    Dopo la fine della prima guerra mondiale e in particolare dal 1918 in poi, lo stesso “strano gruppo” di evangelisti hanno continuato a predicare in tutto il mondo riguardo alla venuta del Regno di Dio sulla terra come nel cielo, che è stato già stabilito. Il fatto più interessante è che il Vangelo non è stato predicato in tale misura prima del 1914, tranne che nel periodo quando visse  Gesù Cristo e gli apostoli, suoi seguaci. Questi strani cristiani seguirono il consiglio del loro Maestro, Gesù Cristo, di andare a predicare la parola di Dio a tutte le nazioni. Dal 1918 sono state diffuse in giro per il mondo milioni di Bibbie e centinaia di milioni di libri, opuscoli e materiali che spiegano la Bibbia in 80 lingue diverse. Naturalmente grazie a Geova Dio e suo figlio Gesù Cristo per questo risultato senza precedenti nella storia umana.

    La persecuzione dei cristiani

    “Allora vi consegneranno ai supplizi e vi uccideranno e sarete odiati da tutti i popoli a causa del mio nome.” - Matteo 24:9
    Molti cristiani, testimoni di Geova, sono morti nei campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale e in seguito a causa della persecuzione sistemi politici dei paesi in cui vivevano: nella Romania comunista e nella Russia, nell’Italia fascista e nella Spagna, o anche nella democrazia degli Stati Uniti e Gran Bretagna. Persone innocenti a causa della loro fede in Dio, sono stati imprigionati, picchiati, il loro intero patrimonio è stato confiscato, altri sono stati deportati, mentre altri sono arrivati a vivere i loro ultimi momenti nelle peggiori condizioni.
    E per che cosa? ... Per che queste persone semplici e oneste parlavano alla gente della Parola di Dio e delle speranze che sono in essa?

    La formazione della Lega delle Nazioni e le Nazioni Unite

    “Quando dunque vedrete l’abominazione della desolazione ,della quale ha parlato il profeta Daniele, posta in luogo santo (chi legge faccia attenzione!),” - Matteo 24:15
    “Abominazione della desolazione” - In molti hanno cercato di dare una spiegazione a questa frase. Ancora si può chiaramente capire che cosa ha preso il posto di Dio sulla terra dopo la guerra mondiale, considerata dalle potenze del clero religioso come “l’espressione del regno di Dio sulla terra”,che è stata l’organizzazione politica delle Nazioni Unite. E ‘stata costituita nel 1919 con l’obiettivo di garantire la pace, la libertà e la stabilità nel mondo. E’ l’“icona della bestia”, come simboleggiato nel Apocalisse cap. 13. Dopo il suo scioglimento e dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1945, ha preso un nuovo nome, ma continuando nella stessa forma e con gli stessi progetti in termini di guida del genere umano. È stata chiamata l’organizzazione delle Nazioni Unite che vediamo oggi. Anche la Bibbia parla della caduta e ascesa di questa organizzazione globale nel Apocalisse 17:11 – “ E la bestia che era, e non è, è anch’essa un ottavo re, viene dai sette e se ne va in perdizione."
    Può essere difficile credere, ma tutte queste cose sono state profetizzate nella Parola di Dio migliaia di anni fa ... e stano accadendo sotto i nostri occhi.

    L’insorgere di diverse sette e religioni cosiddette cristiane

    “perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti.” - Matteo 24:24
    Non è un punto di domanda, il fatto che siano tante sette e religioni intorno a noi sostenendo falsamente che sono eletti di Dio? Secondo il professor David Barrett da Regent University, nel 2010, in tutto il mondo erano circa 10.000 religioni, di cui 270 hanno più di 500.000 sottogruppi. Ognuno sostiene le proprie dottrine, e quindi risulta che ognuno ha il suo dio.
Come dice la Bibbia vi è un solo vero Dio e una sola fede, significa che dovrebbe essere un’unica fede accettata dal nostro Creatore. “V’è un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo, un solo Dio e Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, fra tutti e in tutti.” Così dice la Parola di Dio nel Efesini 4:5,6.
    La maggior parte delle persone che vengono modellate da questo sistema di cose, rifiutano la Parola di Dio. Hanno nuove guide, nuovi dèi. Molti sono presi come guide stessi, sostenendo che se fanno come pensano sia meglio, tutto andrà bene. La Bibbia non è d’accordo:
    “Ciò che l’uomo crede di essere un percorso rettilineo, possono alla fine rivelarsi la strada alla morte.” “Le vie dell’uomo sono sempre ragione ai suoi occhi, ma è colui che dà la vita eterna è il verdetto.” - Proverbi 14:12, 21:2.
    Alcuni si aggrappano alle maggiori religioni come le uniche guide sicure, sostenendo che sono nati nella religione materna e nell’essa vogliono morire. Tuttavia, Gesù disse che i sacerdoti del suo tempo erano guide cieche e che coloro che li avrebbero seguiti sarebbero caduti nella fossa con loro. Gesù disse: “«E voi, perché trasgredite il comandamento di Dio a motivo della vostra tradizione? ...  Così avete annullato la parola di Dio a motivo della vostra tradizione. "E, anche" "Questo popolo mi onora con le labbra, ma il loro cuore è lontano da me. Invano mi rendono il loro culto, insegnando dottrine che sono precetti d'uomini" »"- Matteo 15:. 3-9
    La stessa cosa è oggi. Le tradizioni, le credenze e le regole o comandamenti umani hanno sostituito la Parola di Dio in tutte le sette e religioni. Quindi non c'è da stupirsi che oggi, quando viviamo gli ultimi giorni ci sono tante vie ingannevoli in questo mondo, perché queste cose dovevano accadere secondo le parole di Gesù Cristo.

    La degradazione della società umana

    “Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio,  aventi l'apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza.” - 2 Timoteo 3:1-5.
    Infatti, le statistiche dimostrano che nel corso degli ultimi 100 anni le rapine sonno aumentate di quasi 300 volte e i tassi di criminalità circa 7 volte. Per non parlare di tutti gli altri brutti fatti, di immoralità umana, del’avidità di certi, che non tengono conto di nessun principio morale per raggiungere i propri scopi egoistici e malevoli. “Non c’è più gente retta fra gli uomini; tutti stanno in agguato per spargere il sangue, ognuno dà la caccia con la rete a suo fratello. Le loro mani sono pronte al male, per farlo con ogni cura; il principe ha delle pretese, il giudice si lascia corrompere, il potente manifesta la sua ingordigia e ordiscono così le loro trame.” Michea 7:2,3.
Quanto sono vere queste parole!
    La regola data da Gesù Cristo, “Ama il prossimo tuo come te stesso” non è presente nella maggior parte delle persone.

    L’insicurezza e la miseria nel mondo

    “Sulla terra, angoscia delle nazioni, spaventate dal rimbombo del mare e delle onde. Gli uomini verranno meno per la paurosa attesa di quello che starà per accadere al mondo, poiché le potenze dei cieli saranno scrollate.” - Luca 21:25,26. La libertà, la pace, la tranquillità e la sicurezza ... sono mancanti dal attuale sistema e soprattutto queste cose si possono osservare negli ultimi anni. Anche se i grandi potenti dominanti dicono che porteranno la pace e la sicurezza in tutto il mondo, i fatti suggeriscono diversamente, sarà solo apparente.  
    Oggi, i capi dello stato e i grandi sacerdoti sono in prima linea di coloro che consigliano e sostengono il Nuovo Ordine Mondiale, sostenendo che questa è l’ultima speranza dell’umanità. Essi sostengono che “è l’unica speranza che porterà alla costruzione di un mondo pacifico e giusto, il miglior strumento disponibile per la generazione attuale per ottenere la pace nel mondo. La sua disposizione è il più grande organo di sicurezza unificata reciproca, che ha portato in esistenza il mondo moderno. Si tratta di una garanzia contro la guerra, la povertà, le malattie e l’ignoranza.”
    Così hanno sempre preveduto, ma questa previsione si rivelerà falsa come la previsione riguardante la Società delle Nazioni, che nel 1928 ha cercato di rafforzare la “pace e sicurezza” firmando il  patto della pace di Parigi , dichiarando la guerra fuori legge. E ‘stato solo un trattato apparentemente perche dopo soltanto 12 anni ha scoppiato la più grande guerra della storia.
Ammettiamolo, tuttavia, che “una pace duratura” e “garantita sicurezza” è il desiderio ardentemente delle persone oneste che sono in autorità. Ma chi può dare la sicurezza infallibile che la pace fatta da esseri umani imperfetti durerà e porterà alla realizzazione delle speranze di tutta l’umanità?
    “Promettono loro la libertà, mentre essi stessi sono schiavi della corruzione,” 2 Pietro 2:19.

    Tutti questi segni nel loro insieme come un segno composito dimostrano la presenza di Gesù Cristo come Re e dimostrano che viviamo negli “ultimi giorni” a partire dal 1914.
    Inoltre molto importante è capire dalle pagine della Bibbia cosa ha causato questi disastri, tribolazioni e sofferenze che si sono moltiplicate sulla superficie della terra dal 1914. La Bibbia dichiara nel Apocalisse 12:9-12 “Il gran dragone, il serpente antico, che è chiamato diavolo e Satana, il seduttore di tutto il mondo, fu gettato giù; fu gettato sulla terra, e con lui furono gettati anche i suoi angeli. Allora udii una gran voce nel cielo, che diceva: «Ora è venuta la salvezza e la potenza, il regno del nostro Dio e il potere del suo Cristo, perché è stato gettato giù l’accusatore dei nostri fratelli, colui che giorno e notte li accusava davanti al nostro Dio. Ma essi lo hanno vinto per mezzo del sangue dell’Agnello e con la parola della loro testimonianza; e non hanno amato la loro vita, anzi l’hanno esposta alla morte. Perciò rallegratevi, o cieli, e voi che abitate in essi! Guai a voi, o terra, o mare! Perché il diavolo è sceso verso di voi con gran furore, sapendo di avere poco tempo».”
    Leggendo questi versi si può facilmente capire che la cacciata di Satana il diavolo dal cielo sulla terra, ha portato a tutti questi problemi. Quei “guai” apocalittici rivolti alla terra e al mare sono tuttora prodotti da diavolo e i suoi agenti.  Dopo l’espulsione di questi demoni dal cielo, il re di Geova, Gesù Cristo fu intronizzato e da allora regna in mezzo ai suoi nemici, perché tutto il potere è stato dato in cielo e sulla terra.

    Se vedete queste cose non c’è tempo per pensarci.
    “Così anche voi, quando vedrete tutte queste cose, sappiate che egli è vicino, proprio alle porte. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno.” Matteo 24:33,35.
    A proposito di tutte queste cose ha parlato Gesù Cristo, e sono scritte nella Parola di Dio per esserci utile a noi in questi giorni in cui vediamo l’adempimento davanti ai nostri occhi. L’avvertimento è dato così alle persone sincere che amano la giustizia, che vogliono usare la loro mente, non fuorviante accecati dallo splendore di questa civiltà, in grado di discernere l’avvicinarsi “il giorno della vendetta” di Geova Dio e di adottare tutte le misure per salvarsi.