Annunziante il Regno di Geova
Annunziante il Regno di Geova
Venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, come in cielo cosi in terra.
Questo è il sito ufficiale dell' Associazione Internazionale Testimoni di Geova

Lo studio della bibbia

 
   Tito
 
Il rapporto fra Paolo e Tito era molto simile a quello esistente fra Paolo e Timoteo. Entrambi questi collaboratori di Paolo ebbero incarichi nell’organizzazione per assicurare l’ordine teocratico nelle nuove congregazioni cristiane. Tito non viene menzionato nel libro di Atti, ma il suo nome ricorre spesso nelle epistole di Paolo.
   Filemone
 
Mentre Paolo si trovava prigioniero a Roma la prima volta, scrisse quattro epistole canoniche. Una di queste fu quella indirizzata principalmente a Filemone, quantunque nei due primi versetti siano nominate altre due persone e la chiesa o congregazione che si radunava in casa di Filemone.
   Ebrei
 
Chi scrisse l’epistola agli Ebrei? Questa è una domanda che ha suscitato non poche controversie. Però non esiste alcuna prova sostanziale che additi chiunque altro all’infuori di Paolo come l’autore.
   Giacomo
 
“Giacomo, schiavo di Dio e del Signor Gesù Cristo, alle dodici tribù che sono disperse: saluti”. Così comincia l’epistola di Giacomo.
 
Solo la tradizione religiosa asserisce che Pietro fosse il primo vescovo di Roma, e quando questa tradizione arriva al punto di pretendere che Pietro fosse il primo papa diventa una vera e propria be-stemmia.
 
La prima epistola di Pietro è stata quasi unanimemente accettata come genuina, ma l’autenticità della seconda epistola è stata per lungo tempo contestata.
 
L’apostolo Giovanni, noto per essere stato particolarmente amato da Cristo Gesù, terminò gli scritti del cànone delle Scritture Greche durante l’ultimo decennio del primo secolo dell’era cristiana.
 
Poiché la prima epistola di Giovanni fu scritta verso la fine della vita terrena di Giovanni, il tempo della composizione della sua seconda epistola non poteva esser molto posteriore.
 
Quello che è stato detto della seconda epistola di Giovanni circa il tempo e il luogo in cui fu scritta vale generalmente anche per la terza. Fu evidentemente scritta dall’apostolo Giovanni dopo la sua liberazione da Patmo e pochissimo tempo dopo aver composto la seconda epistola.
   Giuda
 
Lo scrittore di questa epistola è identificato con queste parole: “Giuda, uno schiavo di Gesù Cristo, ma fratello di Giacomo”.
 
“La rivelazione di Gesù Cristo, che Dio gli ha data”. Queste parole iniziali dell’ultimo libro della Bibbia identificano correttamente i veri Rivelatori, a differenza dal titolo dato a questo libro nel maggior numero delle versioni della Bibbia.
Precedente  1  ...  2  3  4  5  [6]  
71 Argomenti ... in ... 6/6 Pagine